Eccoci nuovamente pronti ad iniziare un anno sportivo ricco di iniziative, di stimoli, ma soprattutto di gioco. Questa è la vera essenza del minivolley… e non solo. Il gioco, nelle sue svariate sfaccettature, è parte integrante della nostra vita. Dal bimbo piccolissimo all’over … senza distinzione di fasce sociali ne di sesso.

Tante le attenzioni che rivolgiamo a questo spazio, il Minivolley è la linfa vitale del nostro gruppo sportivo, il fertile terreno sul quale tutte le nostre iniziative devono mettere radici e da cui traggono l’indispensabile nutrimento. Nello stesso tempo con il nostro percorso di attività ludica motoria ci proponiamo ai bambini e alle famiglie con iniziative aggregative, destiniamo energie alla promozione e alla pratica di attività ludiche propedeutiche al volley. Attività che abbiano cura della voglia di gioco e che rispettino tempi e modi della crescita di ognuno, saper incentivare la parte ludica, divertente, per dare ai ragazzi concrete alternative all’invadenza abituale dei videogiochi piuttosto che agli smartphone. Recuperare spazi di attività motoria dove, con il corpo, finalmente facciamo e agiamo.

Da genitori e non solo da tecnici del settore ci proponiamo ancora una volta come polo aggregativo educativo, molto modestamente un piccolo sostegno alle famiglie. Il progetto Sant’Anna propone nelle fasce giovanili ulteriori possibilità di gioco, all’ormai consolidata esperienza dei gruppi Under 13 e Under 12, che accoglie attraverso una formula assai leggera e poco rigida, soprattutto la voglia di giocare dei nostri ragazzi, poter fare più “partite” per dare finalmente più spazio alla parte agonistica che è il vero motore dei nostri percorsi.

L’errore di molti allenatori è di considerare errato il gesto tecnico, sottovalutando invece la causa principale: il rapporto spazio-temporale con l’attrezzo (palla). Ecco quindi che non è il gesto tecnico da correggere/modificare, ma è la risposta motoria a quella situazione che non è esatta. Il compito dell’allenatore giovanile è quello di dare il numero maggiore di informazioni possibili, per far fronteggiare all’allievo/a la gamma più vasta di situazioni che poi gli si presenteranno una volta evoluti.

Dobbiamo tenere presente che il nostro sport utilizzando sempre la palla al volo, è difficile. Quindi i nostri / vostri minivollisti sono in gamba!!! Ricordiamoci che il minivolley non è la pallavolo in piccolo ma è la pallavolo per i piccoli, con i suoi tempi e le sue evoluzioni. Inoltre insegna a socializzare e a dare alla squadra una mentalità di gruppo.

In un gioco di squadra infatti, capire che si vince tutti insieme ed analogamente si perde insieme, capire che non importa sapere “di chi è la colpa” ma è fondamentale aiutarsi continuamente in campo, capire che gli obbiettivi di squadra sono più importanti di quelli dei singoli significa essere ben preparati per la vita “normale”.

MINIVOLLEY SAN MAURO

Lunedì 17:00-18.30

palestra Dalla Chiesa, Via Speranza 40 – San Mauro Torinese

Giovedì 17:00-18.30

palestra Allende, Via Dora 3 – San Mauro Torinese

Sabato 9:30-11:00

Palestra Dalla Chiesa, Via Speranza 40 – San Mauro Torinese