VENARIA Non riesce più a sbloccarsi la seconda formazione del Sant’Anna, che a Venaria cade per la terza volta in fila dal ritorno dal turno di riposo, arretrando sempre più in classifica. I sanmauresi sono amcora alla ricerca non solo di punti, ma anche di set, pur lottando (anche se senza particolare successo nel secondo e nel terzo set), avvicinando soltanto l’ipotesi di portare a casa almeno un parziale. Venaria guida sempre nel punteggio, con margini variabili: nel primo il distacco si fa già impegnativo sull’8-4, si mantiene quasi intatto a metà (16-10) e viene ampliato nel finale dai padroni di casa (21-13) rendendo vano qualunque tentativo di rimonta. Secondo e terzo almeno in partenza lasciano intravvedere qualche spiraglio di battaglia (8-6 e 8-7 rispettivamente). Gli andamenti divergono però successivamente. La squadra di Allena si spinge a +5 (16-11) e a +8 come nel parziale d’avvio. Risale, ma non abbastanza il Sant’Anna che si ferma a un passo dall’aggancio in extremis (25-23) scivolando 2-0. Terzo set più lottato: da 8-7 a 16-14 i biancorossi restano agganciati agli ex Tranchero e Martinetti, ma Venaria si stacca come sempre nelle ultime azioni (21-15), rendendo inefficace la rimonta ospite (25-22). Spicca tra le voci statistiche il miglior rendimento a muro di Venaria (9-5) che ha contribuito a indirizzare la partita. Prossimo impegno domenica con Savigliano per interrompere la striscia negativa e risalire la classifica.

IL TABELLINO

POLISPORTIVA VENARIA 3
SANT’ANNA 0
(25-16; 25-23; 25-22)
Arbitro: Darò
VENARIA: Danzeri, Pleitavino 10, Magnetti 7, Tranchero 7, Pederiva 11, Martinetti 11, Giugno (L); Mussinatto, Ferretto n.e., Maschio n.e., Bevilacqua n.e., Mezzacappa n.e., Anglani n.e., Vottero 1. All. Allena
SANT’ANNA: Giorgio 1, Buccoliero 5, Pecchenino 7, Bakmaz 2, Vai 5, Carbonati, Boldrini (L); Saroglia 1, Bosticco (L2), Scollo 3, Posca 7, Tamburro 9. All. Specchia, Vienna.

Condividi questo articolo!