SANT’ANNA TOMCAR 3

NEGRINI GIOIELLI CTE ACQUI T. 0

(25-18; 25-22; 25-22)

Arbitri: Marco Pasin, Cosimo Birtolo

SANT’ANNA TOMCAR: Vittone 3, Fumagalli 13, Giraudo 10, Sangermano 6, Ciavarella 13, Graziana 5, Tanga (L); Robazza 3, Carlevaris, Pagano (L2), Vajra n.e., Mura. All. Simeon

ACQUI T.: Pusceddu 1, Demichelis, Rinaldi 1, Perassolo 5, Colombini 8, Graziani 11, Cravera (L); Emontille n.e., Rabezzana n.e., Belzer 3, Miola n.e., Aime, Castellari 4. All. Dogliero.

SAN MAURO Apre con un secco 3-0 la sua stagione il Sant’Anna, anche se Acqui specie nel secondo e terzo set si è dimostrato decisamente vivo e pungente, ma i sanmauresi hanno saputo rimediare ad alcuni passaggi a vuoto e imporsi con lucidità nel finale. Simeon inizia con Vittone in regia, Fumagalli (fresco di nomina da capitano) opposto, al centro Sangermano e Giraudo, di banda Ciavarella e Graziana, nel ruolo di libero Tanga. Nel set d’apertura i biancorossi trovano il giusto passo apartire dall’8-8, quando sfruttano una serie di imprecisioni ospiti per portarsi 13-10 e 17-13. Fumagalli firma il +6 sul 20-14, poi un errore in battuta acquese chiude il set 25-18 per i sanmauresi. La misura in battuta è stata il tasto dolente per entrambe le formazioni con 6 errori a testa, mentre tra i padroni di casa in attacco ha brillato Fumagalli con 5 punti. Gli ospiti si fanno via via più insidiosi a partire dal second parziale allungando da 4-6 a 5-8 e 8-13 grazie a un attacco di seconda di Pusceddu. La scossa er i padroni di casa la dà Giraudo che prima con un servizio teso firma il -1 (14-15) e poi con tre punti di fila (di cui 2 a muro) lancia il Sant’Anna al sorpasso 22-20. Colombini tiene vive le speranze della formazione di Dogliero (24-22), ma Sangermano fissa il 25-22 che porta i biancorossi sul 2-0. Un buon turno al servizio di Ciavarella apre il terzo set portando i padroni di casa 6-3. Il Sant’Anna non sfrutta del tutto l’occasione e Acqui recupera 6-6, per staccarsi 8-10 con due muri di Belzer. I punti di vantaggio ospiti diventano 5 sull’11-16. L’ingresso in battuta di Robazza, oltre a quello di Carlevaris in regia, aprono la strada alla rimonta sanmaurese spinta dagli attacchi di Ciavarella e dal muro di Sangermano, che riaggancia Acqui sul 19-19. La spinta biancorossa prosegue fino al 23-20, mettendo di fatto al sicuro il 3-0 che arriva su attacco di Ciavarella.

Condividi questo articolo!