SAN MAURO Quinta sconfitta per 1-3 su sette partite disputate finora per un Sant’Anna in larga parte giovane e combattivo, ma che deve ancora chiudere del tutto il margine con la concorrenza più esperta della serie B. La fine del minigirone si avvicina rapidamente e in attesa di avere conferme sulla seconda parte di stagione aiuterebbe a confermare i recenti progressi visti sul campo. Progressi che però non sono stati sufficienti a imporsi su un Savigliano un po’ svagato e inizialmente sottotono, nonostante una partita sostanzialmente equilibrata, ma decisa dalla maggior freddezza degli ospiti nei momenti decisivi. Nel primo set è il Sant’Anna spinto da un Salvatico particolarmente carico a evidenziare le incertezze ospiti con una buona partenza, frutto di un gioco aggressivo e ordinato, tanto da portare i biancorossi 8-4. Savigliano con pazienza risale 16-16. Il finale è combattuto e spettacolare: si difende su ogni pallone e pur con qualche piccola disattenzione i padroni di casa sfruttano al meglio due imprecisioni avversarie per chiudere ai vantaggi 29-27. Bonifetto fa alzare dalla panchina nel secondo parziale Gonella (per Manca) e Garelli (per Bossolasco) e gli equilibri iniziano a spostarsi verso gli ospiti. Dopo un inizio equilibrato, Savigliano mette a segno il break portandosi 5-7. Le azioni si fanno sempre più lunghe e a mancare di fiato è per primo il Sant’Anna (6-8 con Garelli a segno per gli ospiti). I biancorossi risalgono e sorpassano 13-12, ma si trovano di nuovo a rincorrere 15-17 e 19-22 senza riuscire a invertire l’inerzia nel finale (20-25). Nel terzo set tra gli ospiti si chiude la parentesi in campo di Garelli per il ritorno di Bossolasco ritornando a una soluzione molto prossima a quella del sestetto titolare. Tra i padroni di casa Usai conferma l’innesto di Tamburro con risultati apprezzabili (il prodotto delle giovanili biancorosse chiuderà con 10 punti all’attivo). Savigliano prova subito lo strappo (2-4), ma Robazza a muro riporta avanti il Sant’Anna (5-4). I biancorossi allungano 9-7 e 13-10 con Tamburro a muro. Gli ospiti rientrano 14-14 e nel finale realizzano il break decisivo da 16-17 a 16-23. I biancorossi rispondono di carattere con Pagano in battuta, recuperando l’intero svantaggio fino al 22-23 con Stupenengo a muro, ma senza completare l’aggancio cedendo 23-25. Altrettanto combattuto il quarto parziale, nel quale tra i padroni di casa fanno il loro ingresso Vajra e Pagano incerto fino al 15-13, quando però l’ingresso in zona di battuta di Ghibaudo ribalta gli equilibri e spinge Savigliano al +2 (15-17), vantaggio allargato fino al 18-22, che rende vano il lodevole tentativo di recupero sanmaurese sul 23-24, prima di capitolare definitivamente col minimo scarto per il secondo set di fila.

IL TABELLINO

SANT’ANNA TOMCAR 1
VOLLEY SAVIGLIANO   3
(29-27; 20-25; 23-25; 23-25)
Arbitri: Plantamura, Maderna
SANT’ANNA: Stupenengo 4, Fumagalli 4, Aimone 9, Sangermano 6, Robazza 10, Salvatico 18, Tanga (L); Scavetta, Tamburro 10, Vajra 5, Pagano 5, Gecchele (L2), Bruschi n.e., Di Martino n.e. All. Usai
SAVIGLIANO: Vittone 2, Ghibaudo 29, Manca 1, Ghio 9, Bossolasco 11, Dutto 15, Rabbia (L); Gonella 3, Maccagno n.e., Garelli 1, Caula n.e., Gallo (L2) n.e., Marocco n.e., Bergesio n.e., Cravero. All. Bonifetto