GARLASCO Solo a tratti e solo nel terzo set dopo due parziali gestiti da Garlasco con la consapevolezza di chi può contare su due terminali di sicuro affidamento come Cardona e Crusca (61% di efficienza per l’ex Alba), il Sant’Anna scopre tardi di poter insidiare la nuova capolista del girone, restando ferma a quota 8 punti ancora in zona rossa. Esordio in regia per il nuovo arrivato Dellepiaggi e ritorno in sestetto per Salvatico dopo l’infortunio alla caviglia, schierato in diagonale con Gunetto. I padroni di casa riescono a realizzare il break dopo pochi punti, portandosi 3-1 con ace di Crusca. Il Sant’Anna ricuce solo per un istante sul 5-5 con Gunetto prima di veder di nuovo allungare i lombardi 9-5 con due muri consecutivi. Il distacco resta costante fino a quando Cardona non dilata ulteriormente il margine sul 18-11. I biancorossi provano a ridurre il distacco sfruttando un passaggio a vuoto in attacco degli avversari e riavvicinandosi a -4 (19-15) ma il destino del set è segnato e Garlasco s’impone di slancio 25-18. Disorientati e confusi, gli ospiti faticano a trovare equilibrio in campo scivolando velocemente da 6-4 a 10-6 sul consueto turno in battuta di un imprendibile Cardona, a 19-9. La strada per il 2-0 non ha ostacoli e il parziale si chiude 25-15. Nel terzo parziale si torna a vedere una maggior continuità di rendimento e un equilibrio intuito solo a tratti, grazie all’innesto di Pagano in diagonale con Salvatico, sfruttando il primo calo di rendimento dell’italocubano di Garlasco che inizia a perdere la misura dei colpi. Il Sant’Anna allunga per la prima volta 3-6 con muro di Bosio, ma si vede raggiunta e superata con un parziale di 5-0 sull’8-6. Pagano prima impatta a 8, poi firma il nuovo +3 dalla linea di battuta (9-12). I pinguini garlaschesi rientravano nuovamente (14-14) ancora dando vita a un finale tutto giocato punto su punto, fino allo sprint decisivo che metteva 3 punti di separazione tra le formazioni e offriva ai locali 3 match point consecutivi sul 24-21. Due andavano sprecati per eccessiva fretta in attacco dei pavesi e lo sarebbe stato anche il terzo, sul quale gli ospiti reclamavano la palla fuori dal campo. L’arbitro però la vedeva diversamente e sanzionava la fine della partita sul 25-23, tra il disappunto evidente di Usai e compagnia.

IL TABELLINO

VOLLEY 2001 GARLASCO 3
SANT’ANNA TOMCAR 0
(25-18; 25-15; 25-23)
Arbitri: Maderna, Carina
GARLASCO: Di Noia 1, Cardona 23, Coali 8, Antonaci 2, Crusca 13, Miglietta 7, Taramelli (L); Resegotti (L2), Morchio 2, Ferrari n.e., Catena n.e, Testagrossa 2, Fracasso 1. All. Maranesi
SAN MAURO: Dellepiaggi 1, Bosio 4, Giraudo 7, Sangermano 6, Gunetto 3, Salvatico 10, Tanga (L); Stupenengo, Tamburro n.e., Robazza 1, Pagano 3, Gecchele (L2), Fumagalli 3. All. Usai-Mesturini