SAN MAURO Pur lottando per due set, la C non riesce ad evitare la sconfitta sul campo del Lasalliano, restando sul fondo classifica e osservando la pericolosa risalita di Savigliano, pagando come spesso avviene un pegno notevole al numero di errori punto commessi soprattutto nei primi due parziali. L’avvio di partita vede il Lasalliano conquistare 5 punti di margine sull’8-3 e difenderli per il resto del set (16-10 e 21-15). Ben più combattuti i restanti due set, conclusi sempre ai vantaggi. Nel secondo i biancorossi risalgono da 8-5, portandosi in vantaggio 15-16 a metà frazione e avanti di un break sul 19-21, prima di venire agganciati nel finale e cedere 27-25. Nel terzo gli ospiti dopo un inizio positivo (6-8), calano successivamente permettendo ai torinesi di conquistare 4 punti di vantaggio sul 16-12 e arrivare in vista del finale potendo gestire 5 punti di margine (21-16). Ma il gruppo di coach Specchia vuole giocarsi tutte pe proprie carte fino all’ultimo, riuscendo a recuperare lo svantaggio e allungare la partita ancora una volta ai vantaggi, dove però manca un po’ di lucidità indispensabile a riaprire del tutto la partita.

IL TABELLINO

ASCOT LASALLIANO 3
SANT’ANNA 0
(25-19; 27-25; 28-26)
Arbitro: Darò
LASALLIANO: Ariagno 1, Vinci 3, Fubini 2, Grujic 10, Camilli 10, Nsambiana 8, Garbo (L); Ossola 3, Di Florio n.e., Bitonto n.e., Maso 1, Fumero n.e. All. Bonardello.
SANT’ANNA: Giorgio 2, Buccoliero 15, Pecchenino 6, Scollo 3, Vai 9, Posca 9, Boldrini (L); Bosticco (L2), Saroglia, Cometto, Casazza, Tamburro, Bakmaz n.e. All. Specchia, Vienna