SAN MAURO Conferma ancora una volta le proprie incertezze il Sant’Anna che riesce a giocare alla pari solo per tutto l’arco del primo set col Parella, calando successivamente, concedendo agli avversari una gestione fin troppo lineare dello svolgimento della gara. In avvio Simeon punta su Gunetto di banda e Sangermano al centro, cercando di responsabilizzare chi in questo avvio di stagione ha spesso iniziato dalla panchina. I torinesi si trovano ad affrontare uno scenario abbastanza inedito e faticano a interpretarlo. Proprio dal turno in battuta di Gunetto nasceva il break più consistente dei padroni di casa, costruito sugli attacchi di banda di Ciavarella e dal centro con Sangermano per il provvisorio 8-4. Gli ospiti dimezzano il margine con Cattaneo (11-9). I biancorossi non allentano la presa e ricostruiscono il margine iniziale grazie a due muri in serie di Gunetto e Sangermano (15-11). Il più classico dei passaggi a vuoto è però appena dietro l’angolo. Difendere il vantaggio è uno dei limiti di questo inizio di stagione e tre errori consecutivi dei sanmauresi riaprono la seconda parte di set. Da 15-15 le squadre viaggiano affiancate fino al 23-22. Nel momento decisivo i padroni di casa perdono lucidità con due errori: uno in battuta e il secondo in attacco. Annullato un set point con Fumagalli, il Sant’Anna non contiene l’attacco di Mazzone che sigla lo 0-1 ospite, nonostante la buona prestazione a muro dei sanmauresi (5 a 1). Mancato il vantaggio nel conto set, il Sant’Anna si adeguava dal secondo parziale al ritmo imposto dagli ospiti, restando costantemente in scia, senza però riuscire nell’aggancio. Il contraccolpo, evidente, si manifestava nello 0-4 sul quale il Parella costruiva tutta la successiva frazione di gara. Il muro torinese prendeva più volte le misure all’attacco sanmaurese (5 nel set) e spingeva gli ospiti sul 7-13. Salvatico riduceva il distacco a -2 (15-17). Ciavarella teneva ancora a contatto il Sant’Anna (16-18), ma il pari non arrivava, permettendo agli avversari di chiudere con Filippi 19-25.  Situazione quasi identica nel terzo parziale, in bilico fino al 5-5. Poi il Parella spezzava l’equilibrio spingendosi 7-10. Vajra firmava il -1, ma l’attacco per il pari finiva out. Di nuovo Sangermano riavvicinava i biancorossi 12-13, ma senza completare l’opera subito dopo. Lo strappo ospite sul 13-17 diventava una china troppo ripida da scalare per il Sant’Anna che finiva per cedere set e partita.

IL TABELLINO


SANT’ANNA TOMCAR 0
VOLLEY PARELLA 3
(24-26; 19-25; 19-25)
Arbitri: Martinelli, Strippoli
SANT’ANNA: Mosso 1, Fumagalli 9, Sangermano 8, Vajra 10, Gunetto, Ciavarella 7, Pagano (L); Giraudo n.e., Salvatico 4, Sorrentino, Tanga, Carlevaris. All. Simeon
PARELLA: Filippi 2, Gerbino 13, Mazzone 8, Mellano 6, Cattaneo 15, Richeri 8, Martina (L); Cassone n.e., Felisio n.e., Mariotti n.e., Valente (L2) n.e., Repetto, Piasso n.e. All. Pezzoli.