SAN MAURO Sciupa una ghiotta occasione di indirizzare fin dall’inizio la partita e mettere sotto pressione gli avversari, il Sant’Anna, dopo un primo set giocato assolutamente alla pari con una formazione più solida ed esperta. Il rimbalzo emotivo di un parziale sfumato ai vantaggi ha penalizzato la squadra più fragile e spianato la strada a un Caronno desideroso di rivalsa dopo il 3-1 subito dal Parella nel turno precedente. Una ferrea marcatura a muro degli ospiti (16 a 4 con la coppia Buratti-Giampietri a siglarne 15) condensa in cifre le difficoltà sanmauresi di mettere palla a terra lungo tutto l’arco della partita portando l’attacco a chiudere con un modesto 27%.  Sant’Anna pronto e reattivo in avvio di gara, conquista un break sull’8-6 con muro su Giampietri, incassa il ritorno ospite 10-10 ma si separa nuovamente sfruttando un errore di Buratti in attacco per il provvisorio 12-10. I servizi di Priore aprono la prima seria crepa nel set, imbrigliando lo sviluppo del gioco sanmaurese e portando Caronno con un parziale di 0-6 sul +4 (12-16). Pazientemente il Sant’Anna con Salvatico, Ciavarella e Vajra risale e impatta a 20. I varesini cercano ancora l’allungo buono sul 20-22. Tre punti di Fumagalli e un muro di Giraudo consegnano la palla dell’1-0 ai biancorossi, ma al termine di un’azione tenuta viva con grande impegno su entrambi i lati della rete Ciavarella cerca la conclusione muscolare e di potenza con palla che finisce ampiamente fuori dalle linee perimetrali del campo. Caronno non concede bis e chiude 24-26. Dal secondo anziché prendere fiducia e dare continuità al gioco espresso fino a poco prima, i biancorossi vengono presi da una evidente frustrazione, che gli avversari mettono a frutto con lucidità per spingersi da 8-8 a 13-21, mettendo al sicuro anche il secondo set. Nel terzo Simeon prova a scuotere i biancorossi cambiando radicalmente formazione con Carlevaris in diagonale a Salvatico, Sangermano al centro e di banda Gunetto con Sorrentino. Il canovaccio non muta fino al 9-16 varesino. L’ingresso di Ciavarella al servizio (per Sorrentino) riporta in gara i biancorossi che recuperano 13-16 e 18-20, mancando però un aggancio che sembrava ormai vicino. Giraudo firma ancora il -2 sul 20-22, ma è Caronno a chiudere con Buratti per il decisivo 21-25.

IL TABELLINO

SANT’ANNA TOMCAR 0
ROSSELLA ETS CARONNO P. 3
(24-26; 19-25; 21-25 )
Arbitri: Cerchiari, Laurita
SANT’ANNA: Mosso, Fumagalli 8, Giraudo 3, Vajra 5, Sorrentino 6, Ciavarella 10, Pagano (L); Sangermano 1, Mura n.e., Gunetto 5, Salvatico 2, Tanga (L2), Carlevaris. All. Simeon
CARONNO: Moro, Priore 13, Buratti 10, Giampietri 9, Canzanella 7, F.Lualdi 7, Cerbo (L); Pietroni n.e., Maiorano n.e., Fasol (L2) n.e., Trimurti, Gambardella n.e., Lella n.e. All. M.Lualdi