BIELLA Di nuovo Sant’Anna dopo 3 anni di assenza dal gradino più alto del “Bear Wool” di Biella (l’ultima volta fu nel 2014 con l’Under 17). Al termine di una finale equilibratissima, come confermano i due parziali, il Sant’Anna alza per la sesta volta il tradizionale trofeo che apre l’anno. I biancorossi chiudono una manifestazione giocata in crescendo, mostrando buona sicurezza fin dai primi scambi, tanto da allungare 6-1 e 7-2. I collegnesi risalgono impattando a 7 su servizio di Corazza. A fare la differenza in questa fase l’efficacia della battuta. Così è di nuovo il Sant’Anna a staccarsi sui servizi di Galantino (così come aveva fatto Stupenengo per il break iniziale), portandosi 11-7. L’Arti riduce a 3 i punti sul 14-11. L’aggancio arriva sul 22-22, dopo che i sanmauresi avevano respinto più volte l’assalto avversario. Dalla prova di forza e freddezza che si prolunga ai vantaggi escono vincenti i ragazzi di coach Savio col guizzo che vale il 29-27. Ancor più livellato il secondo parziale. S’avvantaggia subito il Sant’Anna sul 7-4, risponde immediatamente l’Arti col muro del 7-7 e si prosegue affiancati di fatto fino al 16-14 di Stupenengo a muro. Distacco annullato dall’Arti sul 20-20. L’occasione per chiudere arriva sul 24-21 per i sanmauresi, che si vedono annullare 3 match point sull’asse avversario Matta-Corazza. A sua volta il Sant’Anna si trova a bloccare due set point collegnesi, prima di alzare le braccia al cielo per il 32-30 messo a terra da Solazzo.

 

IL TABELLINO

SANT’ANNA 2

ARTI E MESTIERI 0

(29-27; 32-30)

SANT’ANNA: Stupenengo, Borracci, Galantino, Frizzarin, Napodano, Solazzo, Gecchele (L); Di Martino, Billia, Perin, Da Ros. All. Savio

ARTI: Matta, Corazza, Vacchiero, Scaglia, Ferrero, Maraneilo, Neirotti (L); Galassi, Perinetti. All. Mesturini