SANT’ANNA TOMCAR – 3
GERBAUDO SAVIGLIANO – 1
(25-21; 21-25; 25-20; 25-21)
Arbitri: Davide Carina, Giovanna Caporotundo
SANT’ANNA TOMCAR: Vittone, Fumagalli 21, Giraudo , Chiappino 11, Scuderi 13, A.Ciavarella 15, Pagano (L); Mosso, Vajra 8, Robazza 1, Tanga (L2), Mura. All. Caire
SAVIGLIANO: Dho 5, Ghibaudo 22, Pattarino 4, Ghio 12, Salomone 6, Giraudo 13, Rabbia (L); Bertino n.e., Bossolasco 2, Gallo n.e., Bosio n.e., Merlone (L2) n.e., Rinaudo, Manca. All.Bonifetto.
SAN MAURO TORINESE Prosegue il momento positivo del Sant’Anna che su Savigliano ottiene la seconda vittoria consecutiva dopo il successo esterno in casa della capolista del turno precedente. I biancorossi agganciano così la squadra di coach Bonifetto all’ottavo posto, girando al termine del girone d’andata a quota 19 punti, allungando a 5 le lunghezze sulla zona rossa. Privi di Bassani, squalificato, tocca a un eccellente Fumagalli (21 punti e il 40% in attacco) rilevarne il ruolo senza perdere in efficacia. Importante anche l’ingresso di Vajra dal secondo set al fine di mettere le mani su un successo che conferma i progressi dei sanmauresi. L’inizio di gara è griffato Giraudo e Fumagalli che portano il punteggio sul 3-0. Dho accorcia 6-5, ma è a cavallo del timeout tecnico che i padroni di casa allungano portandosi con un ace di Scuderi sul 9-5 e mantenendo il margine di fatto fino al 20-17. Un passaggio a vuoto dei biancorossi chiuso da un muro di Pattarino pare riaprire il finale (21-21). La risposta della formazione di Caire è però determinata e si completa con il 4-0 che chiude il set con Chiappino a sfruttare il mani-fuori per il definitivo 25-21. La risposta ospite arriva in avvio di secondo parziale, spingendo Savigliano dapprima 1-3 e successivamente 2-5 con muro di Pattarino. Il Sant’Anna non vuole farsi staccare e con un accelerazione che porta da 4-6 a 9-6 chiusa da Scuderi prende la guida del set. Dal 10-8 si apre una fase altalenante della gara. Prima Ghibaudo con una serie in battuta riporta sopra Savigliano (11-12), poi è Fumagalli a rispondere don il 16-15. Nel finale è l’opposto ex Mondovì a decidere le sorti del set diventando l’arma principale degli ospiti e realizzando il break sul 20-23 che il Sant’Anna non richiude più. L’inerzia sembra favorevole agli ospiti anche in avvio di terzo set, permettendo a Savigliano di guidare 5-7 e 7-11. Savigliano s’innervosisce per una chiamata contestata su attacco di Salomone e da 13-15 si va in panchina 16-15 in conseguenza di un rosso per proteste agli ospiti (che reclamavano per il tocco del muro biancorosso). Vajra e Scuderi aprono la strada allo strappo sanmaurese (21-17) che decide il 2-1 fissato dallo stesso Scuderi sul 25-21. Ghibaudo prova a tenere in partita Savigliano nel quarto parziale con due muri consecutivi che tengono in equilibrio il punteggio sul 6-6. Un servizio vincente di Vajra dà la prima spallata agli ospiti (11-9), operazione completata poco dopo da Robazza sempre in battuta (18-14). Savigliano scivola a -6 sul 24-18. Gli ospiti annullano 3 match point, infine il 3-1 arriva alla quarta opportunità con Ciavarella.